Questa la richiesta inoltrata dall’Adoc a Rete Ferroviaria Italiana SpA

e all’Assessore alla Mobilità

L’Adoc, l’associazione dei consumatori di Lecce, si è fatta interprete della diffusa esigenza espressa dai frequentatori e dagli utenti della Stazione ferroviaria per poter più facilmente accedere al sottopassaggio anche se muniti di bicicletta.

In questi anni infatti, anche grazie all'impegno della Regione Puglia, molto si è fatto per favorire l'intermodalità treno-bici nella nostra regione (si pensi alla possibilità di trasportare gratuitamente la propria bicicletta) però, gli utenti, e in particolare i cicloturisti italiani e stranieri che frequentano la nostra regione, lamentano l'inaccessibilità dei loro mezzi ai binari ferroviari in quanto il trasferimento della bicicletta dall’esterno all’interno della stazione, e in particolare per il passaggio sulle scale, si traduce in una difficoltà e in un pericolo soprattutto per l'utenza di minori ed anziani.

 

Per l’Adoc provinciale la soluzione, “già utilmente sperimentata in Italia ed all'estero, è la realizzazione di piccole canaline al margine delle scale dei sottopassaggi, ove inserire le ruote e facilitare la salita e la discesa del mezzo”.

E’ la stessa associazione che precisa come l'ingombro di tali strutture è minimo, atteso che la canalina verrebbe collocata proprio sotto i corrimano, non recando quindi alcun intralcio alla normale utenza; un cartello apposito potrebbe indicarne poi la collocazione e il corretto uso.

L'installazione sarebbe utile a Lecce e in tutte le maggiori stazioni della Puglia, in particolare in quelle dei capoluoghi, ove maggiore è l'utenza su “due ruote”.

“Siamo certi – sottolinea il Presidente, Alessandro Presicce -, che questa istanza possa essere accolta da Ferrovie dello Stato Italiane. Sarebbe un ulteriore tassello verso la realizzazione di un disegno complessivo di mobilità intelligente ed ecologica nella nostra regione”.

 

A cura dell’Adoc Lecce

Bookmark and Share