Sarà riattivato a giorni, il 1° agosto prossimo, il numero di telefonia mobile che l’Adoc regionale, l’associazione dei consumatori pugliesi, mette a disposizione dei cittadini e dei turisti per segnalare ogni disservizio, ogni divergenza, ogni vessazione subita, avvertita o percepita per vacanze, servizi con i quali si è venuti a contatto o si è dovuto affrontare, o anche per acquisti di ogni genere.

 

“Anche quest’anno – sostiene Aida Viti, il legale che intercetterà l’arrivo delle chiamate – l’Adoc Puglia non intende abbandonare a se stessi i cittadini e i vacanzieri i quali possono comporre il 333.7860505 e ricevere ogni utile informazione o suggerimento per districarsi tra i meandri e i raggiri riportati in qualsiasi foglio sottoscritto o nelle etichette stampate su qualsiasi prodotto acquistato durante l’estate, una stagione che riserva sempre delle incognite, delle sorprese o anche dei paradossi”.

Come quello, ad esempio, capitato ad un’associata la quale, in un bar di Torre Lapillo si è vista chiedere dal gestore 3,00€ in cambio di una quindicina di cubetti di ghiaccio presi da una apposita ghiacciaia che ne sforna a migliaia. Oppure, la sorpresa che un albergo di Porto Cesareo ha riservato ad un altro socio il quale si è visto aggiungere un supplemento di una vista panoramica per una camera che il sito indicava comprensiva di balcone, e del quale non ne poteva fare a meno.

Ma per questo 2014, l’associazione dei consumatori abbinerà la disponibilità del servizio mobile estivo anche perseguendo l’attuazione del progetto “Io sono originale”; ovvero, l’iniziativa nazionale che l’Adoc sta realizzando con una serie di attività di informazione e sensibilizzazione mirata al fenomeno delle contraffazioni, ai problemi per la salute, la legalità e l’economia e sui soggetti dedicati al contrasto.

Per Valeria Andriano, curatrice del progetto, “la contraffazione non è sempre evidente ed è il caso di evidenziare alcune regole semplici diffondendole, magari, anche attraverso un cellulare, al pari di uno sportello dinamico, comunque orecchiabilmente originale, e che ci permetterà di proseguire nella diffusione dei contenuti dell’azione da seguire per frenare e debellare il fenomeno”.

Per un maggiore approfondimento dei servizi che saranno messi a disposizione dei consumatori, l’Adoc promuovere una conferenza stampa per giovedì 31 luglio 2014, alle ore 10:30, presso la sede regionale di Bari, in corso A. De Gasperi, 270.

 

 

Dip.to Stampa Adoc Puglia

 

Roberta Longo

   

Bookmark and Share