L’idea che Trenitalia bypassi le stazioni di Giovinazzo, Santo Spirito, Bari Palese, Bari Zona Industriale, Orta Nova e Incoronata per velocizzare la tratta dei treni regionali non va giù nemmeno all’associazione regionale dei consumatori Adoc. “Ma come si può - dichiarano dalla sede dell’Adoc – lasciare a terra pendolari e studenti nelle ore di punta!

Sarà una boutade, non può essere vero che l’Ente Regioni accetti una soluzione simile”. Per di più, sarebbe il caso di chiarire se i treni “metropolitani” potranno integrarsi e/o inserirsi come orari e viaggiare sugli stessi binari in quella tratta mentre sfila un “regionale” seguito dall’altro. Quindi, è il caso di procedere con i piedi di piombo e di esaminare con attenzione la proposta prima di decidere unilateralmente. Ovviamente, attendiamo che l’assessore regionale al ramo chiarisca le intenzioni di Trenitalia e della Regione la quale, non va dimenticato, mette mano al portafogli per far viaggiare la popolazione pugliese.

 

Bookmark and Share