Definito l’accordo tra Volkswagen e Usa, valore economico superiore ai 14 miliardi di dollari

 

Negli Usa Volkswagen pagherà fino a 10mila dollari i proprietari di auto diesel incriminate nella vicenda Dieselgate, oltre a investire oltre 2 miliardi di dollari nella tutela dell’ambiente e altri 2 miliardi nello sviluppo di tecnologie per vetture a emissioni zero.

“Negli Usa Volkswagen ha raggiunto un accordo positivo non solo per i clienti danneggiati, che avranno un cospicuo risarcimento, ma anche per l’intera collettività, tramite investimenti in progetti ambientali – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – I clienti americani riceveranno un indennizzo tra i 5.100 e i 10.000 dollari, pari a oltre 9.000 euro, oltre all’opzione di vendere la propria auto a Volkswagen e terminare in anticipo il leasing. In più la stessa casa automobilistica finanzierà, come detto, un programma contro l’inquinamento del valore superiore ai 2 miliardi di dollari. E’ questo un aspetto molto importante, in quanto si certifica che il danno prodotto dal Dieselgate interessa tutta la comunità, non solo i proprietari di auto. Questo è il tipo di accordo che deve essere stipulato anche in Italia e in Europa, una soluzione che tutela e risarcisce veramente non solo i clienti ma tutti i cittadini danneggiati. Finora, però, le richieste dei consumatori italiani ed europei, nonostante anche le pressioni dell’Unione Europea, sono rimaste inascoltate.”

Bookmark and Share