La CONFESERCENTI Provinciale e l’ADOC Brindisi, a seguito dell’ennesimo atto delinquenziale consumato ai danni di un attività commerciale (Bar Ausonia), nel pieno centro della città di Brindisi e nel silenzio dell’intera collettività, vogliono dare voce ad una pressante richiesta di sicurezza proveniente dai commercianti e dai consumatori.

A rischio è l’economia già provata di un importante settore produttivo della città, l’offerta commerciale, il lavoro, i nuovi investimenti ma anche soprattutto la tutela della sicurezza dei cittadini.

Preoccupa l’assuefazione e l’atteggiamento di indifferenza delle istituzioni dinanzi a tali episodi.

Pertanto, è quanto mai urgente e indispensabile per le scriventi associazioni riaccendere i riflettori sui temi del commercio e della sicurezza ma, in prima analisi, chiediamo una convocazione urgente davanti a sua eccellenza il Prefetto, al fine di analizzare la situazione e mettere in campo le adeguate misure di tutela.

Auspichiamo che le istituzioni locali e i cittadini ci supportino in questa importante azione, per non abbassare la guardia dinanzi a fenomeni che rischiano di far ripiombare la città negli anni bui e che speriamo invece rimangano solo un lontano ricordo.

Bookmark and Share