E’ iniziato il nuovo anno scolastico e come Adoc di Brindisi approfittiamo per augurare agli studenti e alle famiglie un percorso di studi sereno e proficuo, pur consapevoli delle difficoltà che si debbono affrontare. Caro libri, corredo scolastico, edilizia scolastica, organizzazione didattica sono i temi che tengono in apprensione molti cittadini.

Un augurio lo rivolgiamo anche al mondo della scuola, al dirigente provinciale, ai dirigenti scolastici, al corpo docente ed amministrativo con l’invito a continuare a dare il massimo per le nostre future generazioni.
Stesso impegno chiediamo ai nostri amministratori affinché mettano in condizioni studenti e operatori del settore di poter svolgere serenamente ed in sicurezza il proprio lavoro.
In questi giorni abbiamo raccolto motivi di entusiasmo e preoccupazione da parte delle famiglie, al tempo stesso. E oggi, erano in molti ad essere emozionati, uno stato d’animo che ha quasi fatto passare nel dimenticatoio l’attenzione sui problemi della scuola riguardo all’organizzazione e alle infrastrutture. Tematiche che verranno alla luce sicuramente tra qualche giorno e che ci vedranno impegnati come sempre al fianco dei cittadini. L’auspicio, ribadiamo, è quello che si attivi una sinergia tra istituzioni scolastiche e pubblica amministrazione per affrontare i problemi e per sviluppare progettualità che diano valore aggiunto alla didattica.
 
Molti sono i segnali di cambiamento che abbiamo colto in questi giorni e che provengo sia dal mondo della scuola, come nel caso dell’iniziativa dell’ITIS Majorana, denominata Book in Progress, ma anche dell’ amministrazione comunale che si è detta disposta ad un confronto per discutere le problematiche dei cittadini.
Bookmark and Share