Nasce il nuovo organismo di negoziazione paritetica a garanzia dei clienti per una risoluzione rapida e gratuita delle controversie

Edison e le 19 associazioni aderenti al Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU), tra cui l’Adoc, hanno firmato il protocollo d’intesa sulla Negoziazione Paritetica, l’istituto a garanzia di una risoluzione rapida, efficace e gratuita delle controversie con i consumatori. L’Organismo ADR (Alternative Dispute Resolution) sarà composto in ugual misura da rappresentanti di Edison e delle associazioni dei consumatori del CNCU e agirà con l’obiettivo di gestire tempestivamente eventuali controversie garantendo trasparenza ed imparzialità.

Il protocollo siglato accoglie le prescrizioni del Decreto Legislativo 130/2015 di recepimento della Direttiva europea in materia di ADR e segue, a sette anni di distanza, la firma dell’accordo con cui Edison e le Associazione dei Consumatori istituirono la conciliazione paritetica per i clienti.

Oltre al Protocollo, che racchiude i principi ispiratori dell’accordo, le parti approvano congiuntamente anche lo Statuto e il Regolamento dell’Organismo ADR. L’Organismo è composto da tre organi: la Segreteria di conciliazione, la Commissione di Conciliazione e l’Organo paritetico di garanzia che avrà il compito di garantire il buon funzionamento della procedura.

Alla sottoscrizione dei documenti seguirà la presentazione della domanda di iscrizione dell’Organismo paritetico ADR nello specifico elenco istituito presso l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico che sarà formalizzata nei prossimi giorni e sarà soggetta ad approvazione della stessa autorità entro 30 giorni dalla presentazione.

Bookmark and Share