Dopo molte sollecitazioni e richieste di chiarimenti sul “reale e fruibile” esonero del canone tv riservato agli ultra 75enni, si concretizza il diritto all’esenzione di coloro i quali non superano, complessivamente, un reddito proprio e del coniuge pari a euro 516,46 per tredici mensilità.

“Era ora di farla finita con il canone Rai e, in generale, anche di altri come, ad esempio, l’abolizione anche del canone Telecom, che noi auspichiamo - afferma Alessandro Scarpiello, Presidente dell'associazione Adoc Foggia -. L'Agenzia delle Entrate annuncia che, finalmente, si può applicare la disposizione prevista nella Finanziaria del 2008, che elimina il pagamento della tassa di possesso del televisore (CANONE RAI) a chi ha più di 75 anni”.
La Circolare n. 46/E  del 20 settembre 2010 spiega come precedere per ottenere l'esenzione.
I requisiti per non pagare il canone Rai sono:
  • aver compiuto 75 anni di età entro il termine per il pagamento del canone di abbonamento RAI (attualmente il 31 gennaio e il 31 luglio di ciascun anno;
  • non convivere con altri soggetti diversi dal coniuge;
  • possedere un reddito che, unitamente a quello del proprio coniuge convivente, non sia superiore complessivamente ad euro 516,46 per tredici mensilità.
Inoltre:
·        per avere diritto all'esenzione occorre inviare un apposito modulo (pubblicato anche sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it), entro il 30 aprile di ogni anno al seguente indirizzo: AGENZIA DELLE ENTRATE – UFFICIO TORINO 1 S.A.T. – SPORTELLO ABBONAMENTI TV – 10121 – TORINO oppure, consegnarlo a mano presso un ufficio locale o territoriale, ove già istituito, dell’Agenzia delle Entrate. Se non cambiano i requisiti non è necessario ripetere l'invio del modulo ogni anno;
·        per l'esenzione dell'anno in corso occorre inviare il modulo entro il prossimo 30 novembre;
·        anche chi, negli anni passati, non ha pagato  o deve chiedere il rimborso, deve compilare ed inviare il modulo entro il 30 novembre. Chi ha già fatto domanda di esenzione otterrà il rimborso richiesto.
 
Per assistenza o aiuto alla compilazione dei modelli ci si può rivolgere all’Adoc di Foggia in via della Repubblica 54 o telefonare al numero 0881/700094 mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure agli sportelli territoriali dell’Adoc provinciale.
Foggia 27/09/2010                                                                                  Il Presidente
                                                                                                            Alessandro Scarpiello
Bookmark and Share