Questo il giudizio dell’Adoc di Brindisi che in questi giorni ha fatto visita all’Istituto Tecnico Industriale “Majorana” per un costante monitoraggio in risposta alle esigenze degli alunni e delle famiglie coinvolte nell’ambito del Progetto Book in Progress. L’occasione è stata utile per fare il punto della situazione e verificare lo stato di soddisfazione delle famiglie anche al fine di cogliere suggerimenti e proposte nell’ottica di un suo miglioramento continuo. Il confronto è proseguito con una visita effettuata durante una lezione in una prima classe e qui abbiamo avuto modo di registrare l’entusiasmo da parte di tutti gli allievi e la loro partecipazione attenta e propositiva al progetto. Un’iniziativa, quella del Book in Progress, che, dopo una prima fase di rodaggio, si è avviato ad essere non solo un esempio positivo nel nostro territorio, ma anche da volano per l’avvio in altre realtà sparse su tutto il territorio nazionale.

Il Presidente provinciale dell’Adoc ha chiesto alla direzione di continuare nella strada intrapresa, mantenendo un dialogo continuo e costante con i ragazzi e le famiglie per la tutela, non solo dei loro interessi, ma anche e soprattutto per un ulteriore miglioramento ed affinamento del progetto valido e testato a quanti nel futuro riterranno utile avvalersi di tale opportunità. Per tali finalità è stato concordato di dare avvio ad un’iniziativa, alla presenza dei genitori, per cogliere ulteriori suggerimenti e giudizi sul lavoro sin qui svolto. L’Adoc quindi, rinnovando l’apprezzamento dell’Associazione per l’impegno profuso da parte dell’Istituto “Majorana” spera si aggiungano altri istituti scolastici in un momento di grande difficoltà per il mondo scolastico e per i cittadini alle prese con problemi di varia natura.
 
Brindisi, 16 Ottobre 2010
 
 
IL PRESIDENTE PROV.LE
Zippo Giuseppe       
 
Bookmark and Share