“Io Sono Originale” è il titolo del progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi -, che ha investito l’Adoc regionale, l’Associazione dei Consumatori pugliesi, dello sportello autorizzato per la città di Bari. Una iniziativa che mette in campo una serie di attività riferite all’informazione e alla sensibilizzazione per i cittadini sul fenomeno della contraffazione, sulle conseguenze per la salute pubblica, la legalità e l’economia. Illustrando anche l’attività di quanti sono destinati e impegnati al suo contrasto. Il progetto, avviato lo scorso anno, è giunto nella fase più alta, tanto che il Ministero ha promosso venti tappe, in venti capoluoghi di regione, con iniziative da svolgere presso outlet, centri commerciali, sagre, discoteche ed altri luoghi di aggregazione per intensificare una campagna di comunicazione nazionale. La tappa per la città di Bari, è fissata per lunedì prossimo, 13 luglio, con l’individuazione di tre luoghi diversi: al Parco 2 Giugno con i bambini dell’associazione Progetto Città e a seguire presso il Lido S. Francesco alla rena, durante la mattinata; nel pomeriggio, e fino a sera, in Via Sparano all’altezza della Chiesa S. Ferdinando. “Luoghi nei quali si mirerà a diffondere i contenuti e i materiali prodotti nell’ambito del progetto – dichiara Valeria Andriano, referente locale a nome dell’Adoc nazionale -, attraverso strumenti teatrali, compresa la presentazione di casi limite di alcuni prodotti contraffatti. Quindi, non mancherà il desiderio di farsi coinvolgere per un videogioco che veicolerà tutti i più importanti messaggi dell’iniziativa caratterizzandola con la condivisione sui social network e destinato ad un target di 10-15enni. Così come per i più grandi che dovranno interfacciarsi con i quiz i quali illustrano i pericoli della contraffazione e ai quali sarà assegnato un punteggio, e se questo sarà positivo, li vedrà premiati”. All’iniziativa di Bari non sono mancati i patrocini, come quelli del Sindacato della Uil della Puglia, della Coldiretti di Bari e regionale, della Copagri pugliese e l’adesione e il sostegno alla iniziativa da parte dell’amministrazione comunale di Bari, il cui assessore allo sviluppo economico, Carla Palone, è atteso in via Sparano nel tardo pomeriggio. Quindi, per un più puntuale impegno al contrasto al fenomeno della contraffazione, l’Adoc dà appuntamento a Bari lunedì 13 luglio, insieme a rappresentanti istituzionali con il Ministero e le associazioni dei consumatori. e con la partecipazione di rappresentanti aziendali e istituzionali

 

Dip. Stampa Adoc Puglia

 

Roberta Longo

Bookmark and Share