Con questo slogan l’Adoc Puglia riavvia il servizio “pronto intervento turista” riattivando il numero di telefonia mobile 333.786.05.05 per tutti i turisti in vacanza o i consumatori rimasti a casa per tutto il mese di agosto 2011.

 

 

Con quest’aria di crisi da vacanza che c’è in giro, e lo scampato incubo da ingorgo dello scorso fine settimana è emblematico, l’Adoc Puglia , per il mese di agosto, come da sei anni a questa parte, rimane in allerta e mette a disposizione dei turisti, dei vacanzieri, dei consumatori alcuni collaboratori al fine di fornire loro un consiglio, un suggerimento, un supporto celere, immediato, da pronto intervento si può dire, in caso di disagi, di disavventure, di soprusi, o anche di una negativa accoglienza dello staff, per l’arredo di una camera, la piscina sporca o del solo spropositato aumento di un cocomero o di un contratto roaming che non rientra con i parametri stabiliti dall’Unione europea.

“Noi dell’Adoc regionale – dichiara Aida Viti, una dei legali che seguirà personalmente il servizio estivo dell’associazione -, saremo disponibili per otto ore al giorno pronti ad ascoltare, non solo i commenti, ma i racconti di chi si è visto rovinare una vacanza per un bagaglio che non giunge a destinazione o per il ritardo di un aereo. O anche per riferirci se l’agenzia ha fatto sottoscrivere il contratto del pacchetto turistico come prevede in questi casi la normativa o se la struttura ricettiva è conforme al catalogo o al sito internet visionato. Insomma siamo a disposizione per ogni eventualità e necessità, ricordando che è meglio prevenire che rincorrere”.Anche su facebook l’Adoc Puglia apporterà alcune modifiche e accorgimenti al proprio profilo affinché il cittadino possa liberamente riferire e raccontare la propria esperienza, la propria vacanza del 2011; positiva o negativa che sia. Ad oggi, per esempio, sappiamo che un’agenzia di viaggi, e per essa anche il tour operator, non intendono rimborsare un cittadino che per gravi motivi di salute del proprio figlio, deve rinunciare al viaggio. Mentre un gruppo di amici è stato cacciato pochi giorni fa dalla proprietaria di una villa presa in affitto per tutta la stagione ma che, se in un primo momento faceva acqua da una sola parte, ultimamente fa acqua da tutte le parti e quindi andava messa sicuramente in sicurezza; ma ciò non può avvenire a spese dei malcapitati ai quali si vogliono restituire le briciole. Qualcuno invece è pentito per aver scelto precipitosamente il traghetto per la Sardegna il cui Ente Regione è diventato concorrenziale in quanto titolare di una compagnia di navigazione propria. Così come abbiamo saputo già che qualche turista si è lamentato dei prezzi praticati nel Salento. Ecco queste sono solo alcune delle storie che si possono raccontare chiamando il numero di telefonia mobile 333.786.05.05, dalle ore 10:00 alle ore 18:00 di tutti i giorni da oggi, 1° agosto, alla fine dello stesso mese, sapendo a priori che non avverrà nessun contatto con coloro che vogliono mantenere l’anonimato: sia individuale, anagrafico, sia del numero del telefono chiamante.

 Roberta Longo

Ufficio Stampa Adoc Puglia

Bookmark and Share