Archiviata la vertenza Gestor, e in attesa dell’insediamento della nuova Società che si occuperà della riscossione dei tributi locali, per i cittadini brindisini nulla è cambiato, purtroppo, sia a livello economico che in termini di qualità dei servizi offerti. L’esempio eclatante è rappresentato dalla Tarsu su cui non si intende intervenire al fine di abbattere gli oneri per i consumatori. Eppure, lasciando stare lo stato di salute del bilancio comunale o la trasformazione in TIA (Tariffa Igiene Ambientale), non molto tempo fa ci sono state le condizioni per premiare i contribuenti, visti i tanto decantati livelli di quantitativo di raccolta differenziata effettuati nel Comune capoluogo.

Inoltre, ricordiamo tutti le sanzioni comminate all’ex società gestore della raccolta rifiuti. Allora, ci chiediamo: come mai tutte queste somme derivanti, sia dalla differenziata che dalle multe, non è stata restituita ai contribuenti?

Intanto vi sono cittadini che pagano a caro prezzo un servizio che non viene offerto. Parliamo degli abitanti della contrada Montenegro che a seguito delle disposizioni emesse dall’ultimo commissario prefettizio  viene considerata area servita e quindi su cui vanno pagati gli oneri per intero. In realtà, oltre alla raccolta dei rifiuti, non sono mai stati effettuati quegli interventi previsti da un normale capitolato d’appalto. Stessa cosa dicasi per le altre contrade cittadine (Betlemme, Muscia, Gianbattista) abitate anche nei mesi invernali.
All’amministrazione chiediamo di rispettare i contribuenti rivedendo quanto previsto dal regolamento comunale circa i requisiti per ricevere il servizio. Le distanze massime tra punti di raccolta e abitazioni penalizzano fortemente le realtà sopra menzionate. Inoltre, servizi come la raccolta differenziata, la disinfestazione e lo spezzamento delle strade ad esempio, vanno estesi a tutte le zone della città in caso contrario riteniamo si deve tenere conto, nella riscossione delle tasse, di tali manchevolezze.
 
Brindisi, 10 Maggio
 
IL PRESIDENTE PROV.LE
         Zippo Giuseppe
Bookmark and Share