Crisi Idrica, Adoc Foggia chiede confronto con AQP

 


“Un’emergenza sempre più sistemica che riguarda i grandi centri della Pentapoli così come Gargano e Monti Dauni”. Questo il giudizio di Adoc Foggia sulla crisi idrica che sta attraversando la Capitanata.
“Dopo aver assistito all’estate più calda del secolo e un autunno tra i meno piovosi della storia, potremmo dire che si tratta di un’emergenza che non fa notizia. La realtà è che, da quasi 50 anni, non si riesce a sbloccare l’iter per la realizzazione della Diga di Piano dei Limiti, e Acquedotto e Consorzi manifestano crescenti difficoltà nella gestione di reti e Infrastrutture. Secondo stime ufficiali, rispetto all’anno scorso, mancano circa 144 milioni di metri cubici nei quattro principali invasi pugliesi ubicati in Capitanata. Risultato: città, agricoltura, Attività Produttive e scuole costrette a razionare le risorse idriche a disposizione”, dichiara la segreteria di Adoc Foggia.
Per tutte queste ragioni, Adoc Foggia ha chiesto ufficialmente un confronto con i vertici di Aqp: “È ora di fare il punto sulla situazione, dare risposte e trovare soluzioni concrete”.
Per tutti info, orientamento e azioni di rivalsa, lo sportello Adoc Foggia (Via Fiume, 38-40 Foggia) è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18.

 

Bookmark and Share