Dopo numerosi incontri, l’associazione dei consumatori Adoc e la Banca Popolare di Milano hanno concordato un protocollo per la risoluzione delle controversie inerenti l’emissione dei titoli a rischio Convertendo sottoscritti da famiglie, lavoratori, pensionati e cittadini i quali, in realtà, non erano stati adeguatamente informati.

Alla procedura di conciliazione potranno accedere tutti i risparmiatori che hanno acquistato obbligazioni dei bond nel periodo 7 settembre – 30 dicembre 2009 (convertendo 2009/13 – 6.75; cod ISIN IT0004504046) e diritti di opzione nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 16 luglio 2009, successivamente convertiti in obbligazioni.

Gli interessati, tramite la conciliazione e l’apporto dell’Adoc potranno recuperare una buona percentuale del capitale investito tenendo conto di alcuni parametri quali il livello di conoscenza delle materie finanziarie, obiettivi e comportamento di investimento e controvalore investito.

“La conciliazione è di tipo paritetico – tengono a precisare Giulia Procino e Aida Viti, dell’Ufficio legale –. Ad ogni seduta sarà presente una rappresentante dell’Adoc Puglia ed uno della BIPIEMME. Ovviamente, il ricorrente dovrà conferire all’associazione l’apposito mandato di rappresentanza ed assistenza”.

La documentazione, che deve essere depositata e raccolta dal 1° ottobre di quest’anno al 30 aprile 2013, così come maggiori informazioni potranno essere raccolte presso la sede dell’associazione in corso A. De Gasperi n. 270 a Bari, o telefonando allo 080.5025248, oppure inviando una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

 

 

Dip:to Stampa Adoc Puglia

Roberta Longo

 

 

 

 

 

Bookmark and Share